lunedì, agosto 07, 2006

Tana...libera tutti!




Bollettino metereologico: nel fine settimana Sapporo ha raggiunto i 32 gradi! Le stanze del dormitorio sono un "dolceforno", e quasi tutte ormai lasciamo la porta della camera socchiusa per far passare un po` di aria. Oggi una ragazza della mia classe e` quasi svenuta per il caldo, nonostante l`aria condizionata. Io per ora me la cavo con il magnesio due volte al giorno, e oggi ho comprato anche dei flaconcini di vitamina B...mi piace la pubblicita` che fanno in televisione!

Comunque, nonostante le alte temperature oggi non si stava male. Il cielo era nuvoloso ed ogni tanto tirava un po` di venticello. Dopo le lezioni sono andata con alcune ragazze della classe e le due italiane in una specie di trattoria molto spartana. Ho preso degli zaru soba, gli spaghetti freddi da intingere in una salsina e ho finalmente fatto quattro chiachere in italiano. La televisione del locale trasmetteva una partita di baseball. Deve essere in corso qualche torneo nazionale di baseball, ma non riesco ancora a farmi venire la voglia di guardare una partita di questo sport per me misterioso ma noioso. Accanto a noi c`era un tipo che risucchiava spaghetti e brodino tipo aspirapolvere .

Il pasto freddo ristoratore mi ha invogliato ad andare finalmente a vedere l`Hokkaido Jingu, il santuario dove dal 1964 risiede lo spirito dell`Imperatore Meiji, imperatore importante per parecchi motivi, ma qui soprattutto perche` promosse lo sviluppo ed il popolamento dell`Hokkaido alla fine del 19mo secolo. Da un punto di vista religioso, cio` che fece l`Imperatore Meiji fu di scegliere tre divinita` che servissero per "reclamare" il paese (Hokkaido) abitato da secoli dalle popolazioni Ainu (oggi relativamente amalgamate con i giapponesi da un punto di vista genetico e soprattutto culturale).

Il santuario e` immerso nel Parco Maruyama, che si trova alle spalle della mia scuola. Nel parco trovano posto anche uno stadio di baseball, alcuni campi da tennis, uno zoo e non ricordo cosa altro! Alla vista dell`enorme torii mi venivano le lacrime agli occhi: finalmente un po` di storia e cultura e religiosita` dopo tanti palazzoni, centri commerciali e shopping! Il bello dei santuari shinto e` che sono immersi nella vegetazione pura e semplice, e per questo nelle citta` sono un po` un`oasi di tranquillita` e frescura...camminando per i sentieri ho visto uno scoiattolino! Non si voleva far fotografare!
Vi risparmio la descrizione architettonica dell`edificio principale del santuario, lo potete vedere nel sito web o nelle fotagrafie che postero` (alcune sono proprio artistiche...so` troppo brava!!). Nel santuario ho comprato un paio di omamori, ma credo che tornero` a comprarne altri perche`mi erano oscuri alcuni significati degli ideogrammi...e dire che in pratica gli omamori sono parte della mia tesi di laurea! Ahahahhaah...ah...ah.

Torno al dormitorio che si sono fatte le 16e30. Con una doccia mi tolgo di dosso l`umidita`, e bevo un cappuccino. Oggi niente shopping, ma ripasso un po` di cose prima che il buio mi costringa ad usare la luce (qui fa buio verso le 19). A cena ho parlicchiato con due ragazze venute da qualche giorno, Fiona e Milena, entrambe australiane. Poi alle 20 ci sono stati i fuochi d`artificio casalinghi! Oggi infatti e` festa qui in Hokkaido. Con un mese di ritardo rispetto al resto del Giappone di festeggia il Tanabata. La festa deve le sue origini all’antica leggenda di una stella Mandriano (in giapponese Hikoboshi) identificabile con Altair della costellazione dell’aquila e di una stella Tessitrice (in giapponese Orihime) identificabile con Vega della costellazione della Lira il cui incontro è impedito dalla presenza di un fiume celeste che li separa. Questo fiume che è la Via Lattea si ritira e consente alle due stelle di incontrarsi una sola volta all’anno: il settimo giorno del settimo mese, ossia il 7 luglio. Tuttavia, essendo una festa tipicamente estiva, e visto che l`estate in Hokkaido arriva praticamente in agosto, qui si festeggia il Tanabata con un mese di ritardo! Di solito in casa si addobba un ramo di bambu` con tanto foglietti colorati dove vi si scrive un desiderio, e poi si fanno i fuochi. Ho acceso qualche fuocarello e poi mi sono dileguata per venire qui!

Domani, se non sbaglio, ho la lezione pomeridiana di carta washi con la quale dovremo realizzare qualche oggetto!

A presto, e grazie a tutti per le letture che vi fate qui!

[post aggiornato: inserita foto scattata da me!]

4 commenti:

Massimiliano ha detto...

32 gradi a Sapporo!?
Comincio a preoccuparmi...domani mattina parto per Tokyo, se fà 32 gradi a Sapporo allora a Tokyo sarò in un forno vero e proprio °__°;

Hai cercato quei film che ti avevo detto?

Saluti,
Massimiliano.

Padme ha detto...

Bea! si salvi chi puo`! qui e` in arrivo un tifone!!!
scherzo! non credo sia poi cosi` pericoloso, ma per fortuna si e` alzato un discreto vento che ha spazzato via un po` di umidita`. Speriamo solo che questo giovedi` non piova, mi aspetta un`altra serata di fuochi a Uji!!

Bea ha detto...

MAssi, stai relativamente trnquillo...Tokyo sta subendo gli strascichi del tifone di cui parla Padme e ieri c`erano addirittura 26 gradi! La sfiga e` che piove...!

fabio ha detto...

Deciditi a fare qualcosa di eccitante.