domenica, maggio 28, 2006

Sushi in un nuovo ristorante!


Aggiorno il blog oggi dopo una bella abbuffata di sushi fatta ieri! Ho scoperto ieri insieme ad amici un nuovo ristorante giapponese qui a Roma, l'ASAHI KAITEN SUSHI. Il ristorante si trova in zona San Giovanni, esattamente in via di Santa Croce in Gerusalemme 1/3. Il numero di telefono per le prenotazioni è 06 70 22 158, se qualcuno volesse farci un pensierino.

Dalla strada il ristorante non si nota neppure, l'insegna riporta solo "ristorante giapponese". Mi hanno detto che occupa i locali di uno storico ristorante cinese della zona, l'Asia (se non ricordo male il nome). L'arredamento del ristorante è del tipo nippo-raffinato, ci sono tavoli normali e tavoli con la classica "fossa" per le gambe! Al piano inferiore c'è una saletta privata, e vicino all'entrata i posti davanti al nastro trasportatore del kaiten. La gestione è cinese, e il menù è quasi esclusivamente dedicato al sushi e al sashimi. Oltre vi sono udon e soba (in tutto sei o sette diversi tipi di piatti), antipasti, e qualche secondo.

Il sushi era veramente buono! Non sono l'esperta della situazione, ma la prova del 9 me l'hanno fornita il Fuji, una ragazza giapponese, e soprattutto un amico giapponese, Keisuke, che ad Osaka è cuoco di sushi: sono rimasti molto soddisfatti anche loro!! Il prezzi sono relativamente bassi per la qualità proposta, eravamo in sette e abbiamo speso 23€ a testa, 40€ del totale erano solo di birra...la Asahi ormai costa da tutte le parti 5€ a bottiglia.E' un ristorante veramente consigliato. Pare abbiano aperto da poco, ed in effetti per essere stato sabato sera non c'era quasi nessuno. Servizio molto buono. Camerieri gentili e disponibili a fare due chiacchere!

Se non ricordo male (magari qualcuno può aiutarmi, tutti tranne il Fuji, che notoriamente non regge la birra e ha fatto pure un casino con le ordinazioni...ihihihihihi), abbiamo ordinato, mangiato e bevuto, e digerito:

-un sushi matsu
-maki mono (18 pezzi)
-miso shiro quasi per tutti
-agedashi tofu
-tempura misto
-svariati temaki...tipo 13 pezzi...è qui che Fuji ha fatto un casino
-una nave di sushi da 34 pezzi
-8 bottiglie di Asahi

Questo ristorante lo consiglio vivamente! Credo che farà molto concorrenza al vicino ex-Osaka...che adesso non ricordo come si chiama!

PS. L'iscrizione alla scuola giapponese di Sapporo non so come sia andata. La tipa della segreteria all'inizio mi disse che mi avrebbe messa in lista di attesa. Domani le scrivo per sapere se devo prenotare il volo oppure no! A presto con ulteriori aggiornamenti!!

PPS: A fine aprile è uscita l'edizione aggiornata (la seconda) della guida sul Giappone della Lonely Planet! Nelle migliori librerie a 32,00€!

14 commenti:

Frankie-Yu ha detto...

Non ci credo! Hai portato due giapponesi a mangiare Sushi in un ristorente nipponico in Italia! eheh E' come quando i turisti italiani all'estero vanno alla ricerca di ristoranti italiani. Lo trovo terribile.
Quando sono fuori mi piace gustare la cucina locale. Comunque Fuji e Keisuke contenti..

Grazie per la dritta. Quando torno a Roma ci faccio un pensierino. Spero di gustare gli stessi sapori del sushi divorato a Tokyo. Finora mi è andata sempre male in Italia.

Frankie-Yu ha detto...

Dimenticavo: visto che sei malata di Giappone, come me, ti lascio le chiavi per accedere, eventualmente, se hai voglia, ad un paio di album fotogarfici su Tokyo che si trovano nel mio Photoblog.
Presto li renderò pubblici ma al momento sono ancora protetti da:

ID= archiviofotoA
PSW= showmethepics

;-)

Bea ha detto...

Ovviamente adesso tutti andranno a vedere le tue foto!!

Comunque Fuji (vedi il suo blog) è più italiano di me, e con Keisuke non è la prima volta che si va a mangiare sushi!! Poi ti assicuro che questo sushi non era niente male davvero!!

;)

Bea ha detto...

Dimenticavo, i giapponesi veri e propri erano due...Fuji lo è solo a metà!!

bunny chan ha detto...

L'ho provato anche io, ma purtroppo non sono d'accordo col tuo parere entusiastico!

Sushi di livello medio-basso e piccolissimo (le dimensioni)...sarà che ho ancora negli occhi il colore e nella bocca il sapore dei piatti mangiati a Tokyo!! I cinesi convertiti continuano a deludermi.

Ciao,
B.

Bea ha detto...

Uff...mi dispiace...tutti lo abbiamo apprezzato...

:(

Padme ha detto...

Allora preciso una cosa per Frankie-yu: Bea non ha portato gli amici giapponesi a mangiare il sushi, ma la decisione anzi è partita proprio da Keisuke che, cuoco di sushi, ha pensato bene di andare a "studiare" la situazione romana in vista di un probabile futuro lavorativo in questa citta'. Anche in Giappone non si mangia dappertutto bene il sushi. Ci sono vari livelli di qualita', in alcuni posti il sushi è talmente fresco che ti si scioglie in bocca, in altri è quasi insapore. Vabbe' a parte questo, anche secondo me il sushi era un po' piccolino, ma era abbastanza buono.
Oltre a tutto quello che ha scritto Bea nel menu' se non sbaglio si trova anche il ramen.

Padme ha detto...

Scusate, ma vorrei scoccare una lancia a favore di alcuni italiani che mangiano la cucina italiana all'estero. Io, residente in Giappone da un anno e con la prospettiva di viverci un altro anno, ammetto di essere andata diverse volte al ristorante italiano. Non lo trovo terribile. Io amo la cucina giapponese che mangio sia fuori che dentro casa, ma a volte ho sentito un vivo bisogno di mangiare una pizza! (che a casa non avevo la possibilita' di cucinarmi) e devo dire che ho mangiato anche della pizza buona cucinata da pizzaioli giapponesi. I prezzi non erano poi tanto piu' alti delle pizze italiane e la qualita' era sicuramente molto meglio di quella di una pizza mangiata la settimana scorsa a S. Lorenzo.

fuji ha detto...

Concordo con Padme, anche perché la pizza de "Le maschere" credo sia la peggiore del mondo ;)

Giochan ha detto...

Ciao!
Cercando siti sul Giappone Google mi ha portato a fare la conoscenza del tuo blog!Ho letto un pò di post tra i quali questo e giusto sabato scorso ho voluto provare questo ristorante giapponese.
Buono devo dire, anche se concordo con chi sostiene che le dimensioni del sushi sono piccine!^_^
Mi aspettavo fosse però un poco + economico!E il tonkatsu era piccolissimo, grsso come un hamburger!:-O
Però l'atmosfera è carina e tranquilla, ed è stata un'esperienza piacevole quindi...volevo ringraziarti per la dritta!
Sai...io dovevo laurearmi alla Sapienza nella tua facoltà però poi ho abbandonato...il Giapponese in 200 in una classe non riuscivo ad impararlo!: (
Adesso mi è venuta di nuovo voglia di ricominciare a studiarlo, ho perso moltissimo di quel che avevo imparato!
Sayonara!^_^
Giorgia

Anonimo ha detto...

ciao bea,sai sono andata a provare il ristorante asahi dopo aver letto l'articolo e devo dire che ho visto dei giapponesi che mangiavano li' e mi sembra che erano pure clienti affezionati dal loro comportamento.cmq volevo dire che avevi ragione,davvero buono!anche molto carino il posto e il servizio per niente male,molto gentili.

Bea ha detto...

Ciao! Sono contenta ti sia piaciuto! E' da un po' che non ci vado...e mi ha fatto venire voglia di sushi!!

B!

Anonimo ha detto...

hehe,guarda se ci vai di sabato prenota,che io ho dovuto aspettare un po' prima di avere un tavolo,ciao.

Neverland ha detto...

Ciao, complimenti per il tuo blog, è davvero carino e ricco di informazioni. Anche io sono laureata in lingue e amo conoscere culture diverse dalla nostra. Proprio ieri sera sono stata al ristorante Asahi a Roma, non avevo mai assaggiato la cucina giapponese. Ho preso del sakè freddo per iniziare con un'insalata di polpo e una frittura di tofu. Poi una barca di sushi da 34 pz. Non ho mangiato tutto da sola perchè ero con il mio fidanzato anche per lui era la prima volta. Sono rimasta molto soddisfatta, il posto è pulitissimo e il personale è cortese, solo il sashimi non mi è piaciuto molto perchè mi è sembrato un po' forte.
Questo blog mi interessa tanto, credo che lo seguirò spesso.