lunedì, marzo 27, 2006

Chicken for Vendetta

Avevo accennato ad una mia possibile recensione del film "V per Vendetta". Oggi ho visto anche "Chicken Little" (il perchè ho visto questo film chiedetelo al Fuji). Forse ho confuso un po' i film, ma ecco la trama di quello che ho visto.


La Germania, vincitrice della Seconda Guerra Mondiale, ha trasformato il paese di Quercia Ghiandosa, la città dove le ghiande sono molto appetitose e fanno gola perfino agli abitanti di altri mondi, in un villaggio nazista. "L", un misterioso polletto rivoluzionario deciso a sconfiggere la dittatura con atti di terrorismo, scatena il panico sostenendo che un pezzo di cielo gli è caduto in testa e la fine del mondo è vicina.

Naturalmente nessuno gli crede, nemmeno suo padre, e da quel momento diventa lo zimbello di tutto il villaggio. Per non farsi riconoscere "L" inizia ad andare in giro nascosto dietro la maschera di un certo Guy Fawkes, un cospiratore cattolico che tentò di far saltare il Parlamento di Londra il 5 novembre 1606. Chi conosce questo tipo?? Nessuno!!! Ottimo travestimento!

Una notte, sorpresa per le strade del villaggio durante il coprifuoco, la giovane Alba Papera Portman è accerchiata da tre funzionari della brutale polizia politica. A salvarla, emerge dalla nebbia proprio "L", che per l'occasione inizia anche a parlare declamando in aulico pollese. Lo strano personaggio invita Alba Papera ad assistere a un'azione dimostrativa: una partita di baseball che, per il rotto della cuffia, lo incorona campione del campionato. La performance sportiva fa riconquistare a "L" la fiducia e la stima del padre.

Tuttavia mentre il governo comunale di Quercia Ghiandosa scatena i suoi apparati segreti nella caccia al terrorista, quest'ultimo si rifà vivo negli studi della rete tv per la quale lavora Alba Papera e obbliga a trasmettere un videomessaggio in cui invita gli abitanti del villaggio a dargli una mano per completare l'opera incompiuta di Fawkes (ma chi cavolo è????). "La gente non dovrebbe avere paura del proprio governo, il governo dovrebbe avere paura dei propri polli". Per le strade del villaggio la situazione precipita: il pollaio è in fiamme e "L" rapisce Alba Papera per reclutarla alla sua causa.

La papera, quando arriva a scoprire il passato del pollo mascherato (morte prematura della madre, crisi adolescenziale per bassa statura e probabile rachitismo, cavia presso i laboratori della Amadori...) decide di aderire alla sua causa e di portare avanti con lui la lotta per la libertà. "L" a questo punto si fà un po' fetente: spiuma Alba Papera e le fa credere di essere stata imprigionata dalla polizia politica. Il gioco è bello quando dura poco, e alla faccia incupita di Alba Papera che sembra dire "Cazzo, ma quanto sei scemo?!", "L" risponde: "Eh, e nun se po' manco scherzà! L'ho fatto per il tuo bene!".

Ma, proprio quando le cose sembrano mettersi per il meglio, un pezzo di cielo, o meglio un frammento di un'astronave, cade realmente sulla testa di "L". A quel punto il polletto rivoluzionario, nel tentativo di salvare il mondo, che un'invasione di alieni malvagi vorrebbe apparentemente vaporizzare, deve unirsi a un gruppo di improbabili amici, tra cui Aldo Cotechino e Pesce Fuor d'Acqua. L'azione di salvataggio del mondo dura un anno intero, ma sullo schermo del tempo che passa manco l'ombra...!

Il resto non lo posso svelare...!

Buona visione!

:P

(Grazie al Fuji per l'immagine!!)

4 commenti:

Andrea (sdl) ha detto...

G-E-N-I-A-L-E!

Standing ovation per questo post

OOOOOLEEEEEE! :D

Andrea (sdl)

Bea ha detto...

Hihihihihi! Più che geniale direi F-O-L-L-E!!!

:D

fuji ha detto...

Grande B, hai perfettamente racchiuso due trame sconclusionate e i nostri commenti selvaggi.
Sai che non lo dico facilmente, e qundi goditi questo "Sei stata grande"! :)

tommaso ha detto...

veramente un grande blog..
nn ho parole..
complimenti.. tra l'altro sei anche veramente carina.. baci